Select Page

Triciclo Bimbo: scopri il modello migliore

15 luglio 2018

Triciclo bambini migliorePer la cura e la sicurezza dei bambini, i genitori cercano di scegliere sempre il meglio.

Ovviamente, per fare una passeggiata al parco può essere utile un triciclo comodo e spazioso, siccome a questa età il bambino non è ancora in grado di pedalare su due ruote, ma grazie al triciclo (che ricordiamo non è un bicicletta) può iniziare a prendere confidenza con la pedalata.

Il triciclo per bambini è un prodotto studiato appositamente per i più piccoli, con grosso maniglione, riparato e sicuro.

È un gioco cavalcabile che fa certamente divertire i più piccoli, che se non camminano ancora con le loro gambe, possono seguire i propri genitori grazie a questo mezzo.

In questo articolo vi spiegheremo quali sono i vantaggi di possedere un triciclo bimbo, le sue peculiarità e le sue funzioni.

Sono tanti gli aspetti da tenere a mente prima di acquistare un triciclo, per essere certi di scegliere quello più adatto al piccolo e perché no, anche quello migliore per il nostro portafogli.

Il nostro articolo vi mostrerà le caratteristiche principali di questi prodotti, come scegliere e quali funzioni prendere in considerazione.

Partiamo con la tabella che trovi qui di seguito e che mostra i prodotti più in voga del momento.

Confronto dei migliori tricicli

Anteprima
Scelta migliore
Giochi Preziosi Ofr6700400 Triciclo Smart Trike Vanilla 4 In 1 Grigio/Rosso
Famosa 800005840 Triciclo Ferrari Trike
Miglior prezzo
Chicco 6714 - Triciclo Pellicano
Fascol Trike Bicicletta Pieghevole Triciclo Passeggino per bambini da 6 mesi a 5 anni, Rosa
Famosa 800009781 - Feber Baby Twist Girl Triciclo
Prodotto
Giochi Preziosi Ofr6700400
Famosa 800005840
Chicco 6714
Fascol Trike
FEBER Famosa 800009781
Prezzo
115,00 EUR
102,45 EUR
40,80 EUR
from 172,89 EUR
103,39 EUR
Sesso
Unisex
Bimbo
Bimbo
Bimba
Bimba
Parasole
Reclinabile
Valutazione del cliente
Recensioni
16 Recensioni
53 Recensioni
135 Recensioni
46 Recensioni
55 Recensioni
Scelta migliore
Anteprima
Giochi Preziosi Ofr6700400 Triciclo Smart Trike Vanilla 4 In 1 Grigio/Rosso
Prodotto
Giochi Preziosi Ofr6700400
Prezzo
115,00 EUR
Sesso
Unisex
Parasole
Reclinabile
Valutazione del cliente
Recensioni
16 Recensioni
Anteprima
Famosa 800005840 Triciclo Ferrari Trike
Prodotto
Famosa 800005840
Prezzo
102,45 EUR
Sesso
Bimbo
Parasole
Reclinabile
Valutazione del cliente
Recensioni
53 Recensioni
Miglior prezzo
Anteprima
Chicco 6714 - Triciclo Pellicano
Prodotto
Chicco 6714
Prezzo
40,80 EUR
Sesso
Bimbo
Parasole
Reclinabile
Valutazione del cliente
Recensioni
135 Recensioni
Anteprima
Fascol Trike Bicicletta Pieghevole Triciclo Passeggino per bambini da 6 mesi a 5 anni, Rosa
Prodotto
Fascol Trike
Prezzo
from 172,89 EUR
Sesso
Bimba
Parasole
Reclinabile
Valutazione del cliente
Recensioni
46 Recensioni
Anteprima
Famosa 800009781 - Feber Baby Twist Girl Triciclo
Prodotto
FEBER Famosa 800009781
Prezzo
103,39 EUR
Sesso
Bimba
Parasole
Reclinabile
Valutazione del cliente
Recensioni
55 Recensioni

Ultimo aggiornamento 2018-10-19 at 04:28 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Sesso: indica se le caratteristiche del triciclo lo rendono più adatto ad una femminuccia, un maschietto o per entrambi
Parasole: indica la presenza o meno del parasole, molto importante nei periodi estivi nelle gite all’aperto
Reclinabile: indica se il sedile è reclinabile per consentire al bambino di riposare sul suo triciclo una volta stanco
Prezzi dei prodotti sono accurati alla data 2018-10-19 at 04:28 e sono soggetti a modifiche.

Come scegliere il triciclo

Alla scelta del triciclo per bambini bisogna prestare molta attenzione.

La prima cosa da mettere in conto è il tipo di appoggio che questo offre, compreso quello del maniglione, la possibilità o meno di regolarlo in altezza ecc.

Da non sottovalutare anche la disponibilità di una garanzia minima di due anni e la possibilità di poterlo riparare, trovando pezzi di ricambio facilmente e senza perdere troppo la testa.

Quando si parla di bambini la sicurezza non è mai abbastanza e le soluzioni fai da te lasciamole per altri scopi.

I marchi presenti in commercio oggi offrono prodotti ottimi a prezzi davvero invitanti.

Possiamo affermare con una certa tranquillità che il prezzo medio di un triciclo si aggira attorno ai 50 euro, una spesa che dovrebbe essere alla portata di molte persone, che possono avere il meglio, senza spendere troppo.

Molto importante nella scelta del triciclo è anche il tipo di volante di cui esso è dotato e fino a che età il prodotto viene consigliato.

Da tenere in considerazione ci sono anche il poggiapiedi e il peso complessivo del prodotto, che sarà poi la mamma o il papà a dover spostare di peso.

Ci sono inoltre prodotti che offrono caratteristiche accessorie davvero molto comode, come la possibilità di reclinare il sedile per far riposare il bambino o il parasole, assolutamente necessario nelle giornate all’aperto più calde.

Molto importante è anche l’altezza del manico per i genitori che dovranno spingere il triciclo, per cui i genitori più alti dovranno scegliere un prodotto che faccia divertire i bambini, ma che non stanchi loro eccessivamente per una posizione scomoda.

Infine, voglio sottolineare che in questo periodo è bene affidare la sicurezza del proprio bambino ad aziende rinomate, pur spendendo 10 o 20 euro in più potremo avere la certezza di un prodotto di qualità.

Caratteristiche che un triciclo dovrebbe possedere

È importantissimo sapere quali caratteristiche dovrebbe possedere il tuo primo triciclo per bambino.

I genitori, tutti, devono essere certi che il loro prossimo acquisto sia sicuro per i loro bambini, sia quando sono in casa per quando vanno all’aperto.

Inoltre, siccome il triciclo può rappresentare un investimento più costoso rispetto a tanti altri giocattoli, è importante sceglierne uno che sia adatto al tuo bambino, che lo possa far sorridere alla sola vista del suo nuovo compagno di avventure e che non abbandonerà solo dopo qualche settimana.

Queste sono solo alcune delle considerazioni da fare prima di acquistare un triciclo per il tuo bambino e le altre sono quelle che seguono.

Innanzitutto dobbiamo prestare particolare attenzione alla sicurezza. Scegli un triciclo con un baricentro basso molto basso e una posizione reclinata della schiena, che aiuterà i bambini più piccoli a mantenere un certo equilibrio.

Cosa considerare

Se possibile, trova un modello che abbia un sistema frenante, anche il più semplice, può essere molto di aiuto al tuo bambino.

Poi assicurati che i piedi del tuo bambino raggiungano sia i pedali che il terreno. Non acquistare un triciclo con cui il bambino ha difficoltà a raggiungere comodamente i pedali, perché si stancherà molto presto e potrebbe abbandonare il giocattolo dopo poco tempo.

Inoltre, è importante che il bambino sia in grado di montare e smontare dal triciclo autonomamente.

Questo lo aiuterà molto quando si trova in casa ad affezionarsi al giocattolo. Vedendosi costretto a chiedere sempre l’aiuto di mamma e papà potrebbe presto stancarsene.

Inoltre, cerca di acquistare un triciclo che abbia colori e forme che lui possa gradire. Se i bambini trovano attraente il loro nuovo giocattolo lo utilizzeranno più volentieri e per molto più tempo.

Alcuni modelli sono ispirati ai personaggi famosi dei cartoni animati, altri hanno semplicemente colori brillanti e giocosi, mentre altri ancora possiedono accessori che divertono tutti i bambini, come i campanelli o manubri particolari.

Come scegliere

Queste sono tutte caratteristiche che i bambini amano. Sceglie sempre quello che gli fa mostrare più dentini da latte sorridendo!

Infine, sarebbe molto importante acquistare un triciclo che possa crescere assieme al tuo bambino.

Ad esempio i modelli che hanno il maniglione per i genitori accessorio, aiutano i bambini ad usufruire del giocattolo fino a che non sono pronti a pedalare autonomamente.

Girare il manubrio per evitare gli ostacoli non è semplice, sopratutto nei bambini più piccoli, ma con l’aiuto di mamma e papà possono imparare in fretta.

Quando saranno pronti, si può sganciare il maniglione per i genitori e lasciarli andare per la propria strada. Queste sono più o meno tutte le cose da considerare.

Ci sono anche altre caratteristiche accessorie, ma che alla fin dei conti non sono rilevati per il bambino come quelle appena descritte. Fai i tuoi calcoli e scegli il modello migliore.

I benefici legati all’utilizzo del triciclo

I benefici all’utilizzo del tricicloIn questo sezione ti proporremo un elenco esaustivo di tutti i benefici legati all’utilizzo del triciclo.

Esso è adatto ai bambini di qualsiasi età, anche se non ancora abbastanza grandi per essere completamente autonomi.

L’importante è scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze, oltre che a quelle del bambino.

  • Forza. Spingere sui pedali aiuta ad allenare le gambe e i muscoli della parte inferiore del corpo del bambino. Questo li aiuta a crescere più sani e forti. Fare esercizio fin dalla giovane età incoraggia i bambini a scegliere gli esercizi migliori per quando saranno più grandi.
  • Equilibrio. Un equilibrio di base è necessario per la guida di un triciclo, infatti, continuando a cavalcare il loro nuovo giocattolo i bambini svilupperanno un senso di manovra migliore e saranno più abili nell’evitare cadute o troppe oscillazioni, preparandoli alla maggiore complessità della guida su due ruote.
  • Gioco all’aperto. La maggior parte dei tricicli che si possono trovare in commercio sono adatti sia per l’interno che per l’esterno, ma stare fuori casa consente ai bambini di respirare aria fresca e li espone ad una gamma più ampia di stimoli. Osservare il mondo che li circonda li aiuta a far scattare la scintilla della curiosità, inoltre consentono ai bambini di sviluppare capacità che poi si ritroveranno ad utilizzare in età da scuola.
  • Gioco creativo. I bambini vedono il triciclo come qualcosa di più di un semplice giocattolo su tre ruote. Spesso loro immaginano se stessi come se stessero guidando un veicolo più grande, proprio come fa il papà quando escono fuori casa. Inoltre, immaginano anche di andare molto più veloci di quello che effettivamente stanno andando. Promuovere la creatività nei bambini più piccoli li aiuta a pensare in mode più complessi e migliora le loro capacità generali di pensiero.
  • Indipendenza. Una volta che il tuo bambino avrà imparato a pedalare con la forza delle sue sole gambe, inizieranno a sviluppare il senso di indipendenza, mettendoli di fronte a decisioni da prendere autonomamente e che siano le più sicure per se stessi, sopratutto osservando il mondo che li circonda.

Questi sono i benefici principali legati strettamente all’utilizzo di un triciclo per bambini.

Ovviamente ce ne sono anche molti altri e questo non può farti che pensare che l’acquisto di un triciclo per il tuo bambino sia la scelta migliore da fare.

Ricorda che però il tuo bambino in questo momento è ancora molto piccolo e comunque, anche se autonomo soggetto a più pericoli, quindi anche se si lascia andare da solo sul triciclo non fargli mai sentire la tua stretta sorveglianza.

Cinque punti da considerare prima di acquistare un triciclo

Qual’è il tuo budget. Il tuo budget è probabilmente il fattore determinante nella scelta del primo triciclo.

Alcuni modelli top della gamma possono arrivare anche a costare 200 euro, mentre ve ne sono altri in commercio che costano appena 50. quando si decide un budget, decidi anche per quanto tempo pensi di utilizzarlo e se esso dovrà essere conservato anche per i prossimi nascituri.

Alcuni modelli, inoltre, possono accomodare più di un bambino, con appositi accessori, adatti per i parti gemellari. Quanti anni ha il tuo bambino.

Considera l’età attuale del tuo bambino. Se stai pensando di acquistare un triciclo per un bambino di 2 anni e pensi che possa utilizzarlo fino all’età di 3 anni è sprecato spendere tanti soldi.

Cinque punti da considerare prima di acquistare un tricicloA questa età sono già grandicelli e molto probabilmente lo utilizzeranno solo per un anno, quando saranno poi pronti a passare ad una vera e propria bici su due ruote.

Per quanto tempo utilizzeranno il triciclo. Questo è un dato strettamente legato alla loro età.

Alcuni bambini, anche più grandicelli potrebbero essere così entusiasti del loro primo triciclo, che potrebbero utilizzarlo anche per un tempo maggiore di quello consigliato, mentre altri lo utilizzeranno come “trampolino” che li proietterà direttamente nel mondo delle due ruote.

Quanto è alto e quanto pesa il tuo bambino. È importantissimo prendere in considerazione le dimensioni del tuo bambino prima di prendere un decisione.

Ci sono modelli in commercio che possono avere caratteristiche molto differenti sotto questo aspetto, sopratutto il peso che riescono a supportare.

Inoltre, considera la lunghezza delle loro gambe. Una volta mi è capitato di far provare al mio bambino di 2 anni un triciclo dove raggiungeva perfettamente i pedali, ma il manubrio era troppo basso, costringendolo a piegarsi in modo innaturale e mettendo in pericolo la schiena.

Preferisci un telaio di plastica o in metallo. Vuoi acquistare un triciclo in metallo, che probabilmente è più forte e durerà più a lungo o ti accontenti di un modello in plastica?

Questo punto può essere collegato anche a “Per quanto tempo utilizzeranno il triciclo” e se consideri di tramandarlo oppure no. Considera anche dove conserverai il triciclo.

Se hai un garage un triciclo in metallo sarà più protetto. Mentre uno di plastica può restare anche all’aperto sotto le intemperie del tempo.

Il triciclo migliore

In commercio abbiamo diverse tipologie di triciclo. Ci sono modelli adatti per una certa età.

Tricicli per bambini più alti, modelli che riescono a supportare un peso maggiore, che possano accontentare i più piccoli e anche i più grandi, senza eccedere troppo sui loro portafogli.

Come visto nei paragrafi precedenti sono molti i fattori che influenzano la scelta del triciclo. Secondo questi ho stilato la mia personale classifica:

  1. Giochi Preziosi Ofr6700400
  2. Famosa 800005840
  3. Chicco 6714
  4. Fascol Trike
  5. FEBER Famosa 800009781

Ovviamente, non è possibile fare una vera e propria classifica generale per tutti i tricicli del mondo.

Ogni genitore e ogni bambino ha le sue esigenze. Ma il mio consiglio è quello di prendere un pezzo di carta e scrivere su i tuoi modelli preferiti, scommetto che alla fine di questo articolo potrà esserti utile nella scelta del tuo modello preferito, che ricorda, va fatta in base alle tue esigenze e non in base a ciò che ti suggeriscono gli altri.

Come deve essere il tuo triciclo

Preferisci un design moderno o retrò? Questa è una considerazione importante da fare.

Io ad esempio preferisco uno stile retrò e in metallo, ma molti altri preferiscono quelli moderni, simpatici, magari con la forma di un animale gradevole e in plastica.

Il mondo è bello perché è vario! Inoltre, ricorda che se opti per un certo tipo di triciclo, potrebbe anche non piacere al tuo bambino, che più cresce e più vuole mettere (giustamente) bocca nelle cose che gli vengono regalate.

Se il tuo bambino ha ancora 2 anni o giù di li puoi ancora scegliere autonomamente, ma se ha già superato da un po’ questa età, allora la sua opinione probabilmente conta più della tua!

Quindi consenti anche a lui di valutare. Hai poi mai considerato la possibilità di utilizzare il triciclo come un passeggino?

Ci sono alcuni modelli che sono progettati proprio per questo scopo. Sono un incrocio tra un passeggino e un triciclo, con tanto di vano porta spesa e parasole.

Sono ottimi per andare in giro con il proprio bambino, mentre si fanno compere lui si diverte e tutti e due siete felici!

Ovviamente, questi modelli hanno un costo più elevato del normale, ma possono essere un’ottima alternativa al classico passeggino per i bambini un po’ più cresciutelli. Considera anche le cinture di sicurezza.

Dipende molto anche dall’età del tuo bambino, ma sono un accessorio in più che ti assicura il bambino da brutte cadute accidentali.

Sopratutto sulle nostre strade, o meglio marciapiedi non proprio perfetti, questi potrebbero essere un accessorio fondamentale per evitare che il bambino possa farsi del male.

Puoi, infine, considerare anche la possibilità di un veicolo per bambini con un maniglione per genitore.

Questo non deve essere necessariamente un ibrido tra passeggino o triciclo, in quanto è un accessorio da collegare a parte e che può essere di grande utilità nel momento in cui il bambino è stanco di pedalare.

Perché dovrei acquistare un triciclo per il mio bambino?

Quando aveva più o meno 10 mesi ho iniziato a vedere alcuni cambiamenti nel mo bambino.

In pratica mi sono accorta che il mio piccolino passava dalla fase “bebè” ad uno stato più maturo e più consapevole.

La realizzazione di tutto questo avviene quando il bambino inizia a volersi muovere in completa autonomia, o almeno ci prova.

Quindi iniziava a volersi arrampicare ai mobili per tenersi in piedi, gattonare per tutta casa e cercava di trovare l’equilibrio in tutto ciò che faceva.

Non sono mai stata un’amante dei girelli, per cui non ne ho mai acquistato uno, anche perché ho sentito in giro che fanno venire le gambe storte ai bambini.

In generale, un bambino è pronto a cavalcare una bici a due ruote non prima dei 18 mesi di età.

Per cui solo in quel momento ho realizzato che ci fosse ancora del tempo per regalare al mio bambino un bel triciclo, che poi ha utilizzato per un anno circa, ma a saperlo quanto ne avrebbe beneficiato glielo avrei regalato anche prima.

Inizia l’esplorazione

Lo ha introdotto in un mondo completamente nuovo, quello esterno, dove andavamo solo per fare la spesa e quindi passava la maggior parte del tempo in auto, quindi gli era impossibile esplorare ciò che lo circondava.

La prima volta che gli ho presentato il triciclo devo dire che è rimasto alquanto scettico, probabilmente ancora non realizzava a cosa potesse servigli quel giocattolo così grande, ma poi ci è salito sopra, ha capito e non è sceso più!

È difficile capire cosa passa per la testa di un bambino di 10 mesi, ma forse avergli acquistato un triciclo è stata la scelta migliore che potessi fare e che gli ha consentito di crescere molto più in fretta.

Dopo qualche mese il bambino ha iniziato ad immaginare di guidare un mezzo molto più grande di quello che era in effetti e correre dietro al papà a velocità fino ad allora inimmaginabili per lui è stata una gioia indescrivibile. La tempistica in cui acquistare un triciclo per bambini è fondamentale.

Attenzione al periodo

Innanzitutto consiglio di prenderlo sopratutto mentre si va verso la stagione estiva, piuttosto che quella invernale, anche se poi lo potete utilizzare anche dentro casa, sarà solo quando il bambino metterà la testa fuori che inizierà a scoprire la vera gioia di guidare un mezzo come questo.

Scegliere la stagione adatta per acquistare il triciclo potrebbe essere fondamentale per far innamorare davvero il bambino del suo nuovo giocattolo.

Un conto è poterlo utilizzare poco e lentamente dentro casa, un altro è poter scorrazzare liberamente all’aria aperta.

Sono ormai passati alcuni anni da quando il mio bambino andava tutto solo sul suo nuovo triciclo e oggi invece cavalca tranquillamente la sua nuova bici su due ruote.

Il triciclo, acquistato al tempo a caro prezzo oggi lo utilizziamo per il nostro secondo bambino e devo dire di essere molto felice di aver fatto all’epoca la scelta giusta, che poi si è dimostrata estremamente positiva anni dopo.

Quand’è il momento di acquistare un triciclo?

Momento per acquistare un tricicloSe sia arrivato o meno il momento di acquistare il primo triciclo per il tuo bambino può dipendere da diversi fattori.

Alcuni bambini afferrano il concetto di pedalare e girare il manubrio molto prima di altri e quindi in età molto giovane, altri invece hanno bisogno di qualche mese e in alcuni casi di qualche anno in più per assimilare il concetto.

Quando vuoi acquistare un triciclo, devi prendere in considerazione lo stadio di sviluppo fisico e mentale del bambino.

Il primo punto è la forza. I bambini molto piccoli potrebbero non avere la forza necessaria per spingere sui pedali.

Tuttavia, questo non significa che non possano godere delle gioie di un triciclo.

Alcuni modelli sono dotati di un maniglione per i genitori che gli consentono di spingere il triciclo fino a che il bambino non sarà completamente autonomo.

Questo li aiuta ad abituarsi e a pedalare senza alcuna fatica. L’orientamento del manubrio richiede un po’ di tempo e quindi può essere un ottimo modo per iniziare.

Seconda cosa, l’altezza. È essenziale che il bambino sia alto abbastanza da raggiungere comodamente i pedali.

Quando sono seduti in posizione verticale, inoltre, i suoi piedi dovrebbero comodamente raggiungere il suolo. Siccome molti tricicli non hanno i freni, i bambini devono essere in grado di mettere i piedi per terra e fermarsi da soli.

Inoltre, avere i piedi penzolanti da terra può rendere difficoltosa la salita o la discesa dal triciclo.

Infine, coordinazione. I bambini piccoli non sono ancora coordinati in modo perfetto, per cui tendono a muovere braccia e gambe in modo diverso.

Camminare non significa solamente muovere i piedi, ma anche coordinarsi con le braccia.

Anche aggirare gli ostacoli implica una certa coordinazione. Se un bambino è sufficientemente coordinato e ha la giusta cognizione dello spazio attorno ad esso, allora è pronto per il triciclo.

Quando si passa dal triciclo alla bici tradizionale

La bici senza pedali è il gioco perfetto per la voglia del vostro bambino di movimento ed esplorazione, l’età consigliata per l’uso della bici senza pedali va dai due ai cinque anni.

Nei paesi del nord Europa la bici è molto più utilizzata rispetto ai paesi del sud. Non è una vera e propria bici, ma nemmeno un triciclo, diciamo che è il passo intermedio e la fase successiva a quella del triciclo.

Non solo è sprovvista di pedali o rotelle, ma anche spesso dei freni.

Per poter essere utilizzata correttamente, il vostro bambino dovrebbe essere alto almeno 90 cm. Cavalcando questa bici, prima in casa e poi all’aperto, i bambini imparano l’equilibrio e ad andare su due ruote.

Quando avranno appreso in maniera perfetta come manovrare questo tipo di bici, il passaggio alla bici tradizionale sarà molto più semplice.

Dai due ai cinque anni la bici senza pedali è la soluzione ideale per la voglia di movimento dei bambini.

Libertà di movimento

Può essere utilizzata dopo l’abbandono del triciclo o insieme alternando i due mezzi.

Su questo tipo di bici i bambini iniziano a sentirsi davvero indipendenti, fase che abbracceranno poi a piene mani con l’arrivo della vera e propria bici.

Come detto, quindi, questo tipo di bici è adatta a bambini di una certa altezza ed età, poiché quando sono seduti sul sedile devono essere in grado di toccare comodamente terra con i piedi, che è poi l’unico modo per frenare.

Quello che si chiedono molte mamme però è se questi mezzi siano completamente sicuri. La risposta è si.

Se proprio però non riuscita ad accettare l’idea che una bici già senza pedali sia anche senza freni, allora meglio una dotata di freno a tamburo sulla ruota posteriore.

Questo freno è integrato direttamente nella ruota di dietro e la sua manutenzione è molto semplice.

Quando si acquista questo oggetto, bisognerebbe anche verificare che il bambino sia in grado di tirare senza problemi la leva del freno.

Freni: si o no?

La distanza tra il freno e la manopola presente sul manubrio può essere adattata alle dimensioni delle mani del bambino.

Meglio evitare i freni sulla ruota anteriore invece, perché sono considerati più critici.

Questo perché i bambini che premono solo il freno anteriore rischiano di fare un bel capitombolo e volare sopra al manubrio con tutte le conseguenze del caso.

La necessità o meno del freno può essere valutata solo da caso a caso. Non tutti i bambini sono uguali e non tutti presentano le stesse esigenze o paure.

Stesso discorso vale per i genitori. Per molti bambini frenare col piede è molto più semplice, intuitivo ed istintivo, inoltre la frenata con piede è anche molto efficace.

Tuttavia, anche il freno sulla ruota posteriore può essere un vantaggio in alcuni casi e circostanze. Inoltre la sua presenza preparerà il bambino all’utilizzo dei freni sulle bici tradizionali a cui passeranno più avanti.

Quanto è facile assemblare e guidare un triciclo Smart?

Ci sono alcune aziende che affermano che i loro triciclo, una volta arrivati a casa, sono così facili da assemblare che basta un clic, ma è davvero così? Scopriamolo in questo articolo.

In realtà, va detto fin da subito che i modelli più semplici sono quelli che si assemblano più facilmente, a volte anche con pochi clic perché arrivano quasi preassmblati.

Discorso a parte va fatto per i modelli più costosi, ricordo che il primo che abbiamo acquistato, quasi un modello multifunzione ha richiesto a me e a mio marito quasi due ore di assemblaggio!

Questi prodotti, lo ricordiamo, vengono venduti in tutto il mondo, così al posto di istruzioni localizzate per tutte le lingue, si decide di inserire una quantità abominevole di immagini esplicative, che però in molti casi vanno decifrate.

Nella maggior parte dei casi però, per fortuna la nostra intelligenza ci aiuta ancora ad assemblare un triciclo senza troppe difficoltà, il problema reale si presenta quando dobbiamo assemblare modelli complessi, di quelli che crescono con il bambino, con accessori intercambiabili e via discorrendo.

Assemblaggio solitario

Alcune sedute vanno agganciate al telaio tenendole in una certa angolazione.

Infatti, alcuni incastri, per motivi di sicurezza, sono progettati per essere inseriti e sganciati in un solo modo, fornendo al bambino il massimo della sicurezza, ma anche a papà il miglior mal di testa, almeno fino a che non viene a capo del meccanismo nascosto.

È molto semplice, in questi casi, scambiare un pezzo per un altro, magari agganciarlo pure, per poi rendersi conto di aver messo, per esempio, le cinte al contrario!

Inoltre, montarlo in presenza dei bambini è ancora più complicato, dato che i piccoli non vedono l’ora di montarvi su e girano intorno al padre come matti per aiutarli, ma facendo più casino che altro.

Un consiglio? Montateli in una stanza dove siete da soli e lontano da piccoli occhi indiscreti, la sorpresa sarà ancora più bella. Ci sono vari modelli in commercio che si assemblano per fasi. Mi spiego meglio.

Come si guida?

I modelli che crescono con i bambini si assemblano in un certo modo a seconda dell’età del bambino, infatti, quando ho acquistato il mio primo triciclo smart, la fase con cui ho dovuto iniziare era già le seconda, essendo il mio bambino già di 15 mesi.

Suggerisco quindi di informarsi molto presto se si vuole acquistare un mezzo del genere, per poter godere appieno di tutte le sue caratteristiche.

Passiamo quindi alla fase di spinta e quanto sia agevole per il genitore portare in giro il proprio bambino sul suo nuovo giocattolo.

La prima cosa da sapere è che vi sono modelli in commercio che non solo consentono di spingere in avanti, ma grazie alla maniglia/manubrio per genitore possono anche decidere la direzione e consentire di girare.

È molto utile questa funzione sopratutto se si acquista un triciclo per bambini molto piccoli che non comprendono ancora pienamente il pericolo di un ostacolo e non sono in grado di aggirarli in modo autonomo.

Conclusioni

Siamo arrivati al termine di questo nostro lungo articolo. Ormai dovresti sapere come comportarti per scegliere il primo triciclo per il tuo bambino e se egli sia pronto oppure no.

Ricorda di scegliere un budget, questo restringerà la scelta e se il tuo bambino sia già pronto oppure no a pilotare autonomamente un triciclo.

Se non dovesse ancora esserlo allora punta a modelli con maniglia per i genitori, se invece mostra di essere già pronto ed autonoma, puoi optare per un modello da più grandicello.

Per concludere voglio ricordarti che sulle nostre pagine trovi anche molti approfondimenti interessanti sull’argomento, oltre che ad un vagone di recensioni per i modelli più venduti sul mercato.

Gli articoli più venduti

Ultimo aggiornamento 2018-10-19 at 04:28 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pin It on Pinterest

Share This